efficienza energetica

Buoni risultati per le azioni intraprese dall’Ue, ma sono necessari ulteriori sforzi 

L’Ue si è impegnata a migliorare la propria efficienza energetica del 20% entro il 2020 e del 32,5% entro il 2030. Per raggiungere questo obiettivo ha intrapreso diverse azioni, tra cui la progettazione ecocompatibile (una progettazione dei prodotti più attenta all’ambiente) e l’etichettatura energetica (informazioni ai consumatori sul consumo energetico e sulla performance ambientale).
Secondo la Corte dei Conti europea l’adozione di queste misure ha migliorato la situazione dell’Ue sul fronte dell’efficienza energetica, anche se il loro impatto è stato probabilmente sovrastimato per diversi motivi: il processo di regolamentazione ha subìto ritardi significativi e un altro problema è rappresentato dall’inosservanza da parte di produttori e dettaglianti. Per il periodo successivo al 2020, la Corte rivolge alla Commissione europea una serie di raccomandazioni per accrescere l’impatto delle misure adottate.

ISOIL Industria dispone di un’ampia gamma di soluzioni e prodotti per migliorare l’efficienza energetica, strumenti consultabili alla sezione del sito Isoil.it “Misura Energia/contabilizzatori”  che consentono di calcolare in modo estremamente preciso i consumi di riscaldamento e raffrescamento.


LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.