In vista delle Olimpiadi invernali Milano-Cortina che si terranno nel 2026, FS Italiane prevede un piano di investimenti di oltre 4 miliardi di euro per potenziare infrastrutture, tecnologie e collegamenti delle linee ferroviarie e stradali. Secondo le stime, a livello globale nei prossimi 5 anni viaggeranno 2 miliardi di turisti, molti dei quali avranno come meta l’Italia. Tante le opere in programma per migliorare la mobilità in Lombardia e Veneto, ecco le principali: la nuova linea ferroviaria AV/AC Brescia Est-Verona; il collegamento fra l’Aeroporto Marco Polo di Venezia e la linea Venezia-Trieste; il collegamento dell’aeroporto di Orio al Serio, e altre ancora. Tramite questi ampliamenti delle linee ferroviarie, Trenitalia si pone l’obiettivo di garantire collegamenti capillari per il raggiungimento dei siti delle gare delle Olimpiadi invernali 2026.  Il nodo ferroviario di Milano può già contare su 185 Frecce e oltre 100 treni regionali e quello di Cortina è collegato con 92 Frecce al giorno ed è raggiungibile con soluzioni treno e autobus. Entro il 2026 sui binari italiani circoleranno 600 nuovi treni e l’80% dei treni che viaggerà su rotaie in Italia sarà completamente rinnovato in termini di comfort, puntualità e sostenibilità.

ISOIL Industria contribuisce a garantire una migliore tranquillità dei passeggeri e una maggiore sicurezza intorno e sui veicoli ferroviari fornendo soluzioni innovative: scopri le caratteristiche di DEUTA REDsafe, sistema di sicurezza certificato SIL per veicoli ferroviari.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.