energia-pulita-rifiuti

Il biometano è gas naturale rinnovabile ottenuto della purificazione del biogas ricavato dalla valorizzazione di prodotti e sottoprodotti della filiera agricola, agroindustriale e della Frazione Organica dei Rifiuti Solidi Urbani (FORSU) raccolti con la differenziata. In Italia, se tutta la frazione umida dei rifiuti urbani fosse riciclata  negli impianti dedicati si potrebbe generare un quantitativo di biometano pari a circa 800 milioni di metri cubi l’anno.

Il biometano è una fonte di energia continuativa durante l’anno e capace di sostenere le rinnovabili, più fluttuanti nella produzione annuale. Potenzialmente l’Italia potrebbe produrre entro il 2030 fino a 8,5 miliardi di metri cubi di biometano, pari a circa il 12-13% dell’attuale fabbisogno annuo di gas naturale. Si tratterebbe di un contributo importante, considerando che l’Italia oggi importa il 90% del gas naturale che consuma, principalmente da Russia e Algeria. Eppure lo sviluppo di questo settore è frenato da ostacoli normativi e sociali. Per superarli, è necessario che tutti – cittadini, istituzioni, imprese – abbiano chiari i vantaggi ambientali ed economici di chiudere il ciclo dei rifiuti organici con la produzione di biometano.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.