Oltre 7 milioni di tonnellate di gusci di molluschi vengono scartati ogni anno dall’industria alimentare come rifiuti. Secondo il dott. James Morris alla guida di un team di ricercatori del Royal Belgian Institute of Natural Sciences, “non è solo una pratica costosa ed ecologicamente dannosa, ma è anche un enorme spreco di biomateriali potenzialmente utili”. Tra le applicazioni proposte dal team del dottor Morris c’è l’uso dei gusci scartati per ripristinare i ‘reef’ di ostriche danneggiati o per avviarne la coltivazione. Inoltre i gusci sono costituiti per il 95% di carbonato di calcio, un composto utilizzato in molte applicazioni agricole e ingegneristiche. I gusci potrebbero ad esempio essere utilizzati nei campi per controllare l’acidità del suolo. Il carbonato di calcio è anche un ingrediente comune nella miscela di cemento e viene utilizzato per il trattamento di acque reflue. Purtroppo quello usato per questi scopi arriva in larga parte dalle cave, attività poco sostenibile, ecco perché sostituirlo con il carbonato ricavato dai gusci potrebbe risultare utile.

Scopri le tecnologie ISOIL Industria che trovano impiego in agricoltura e nel settore del Trattamento Acque sul sito www.isoil.com. 

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.