I dati previsionali Istat rivelano un +8% rispetto al 2016 sull’ export alimentare italiano che arriva a quota 7,7 miliardi di euro. Secondo Luigi Scordamaglia, presidente di Federalimentare, si tratta di “un risultato eccezionale che è frutto di un sistema Paese che finalmente funziona in maniera efficiente e coordinata. Abbiamo sempre detto che internazionalizzazione ed innovazione rappresentano l’arma vincente per consolidare il primato mondiale del food and beverage italiano e i risultati dell’esportazione e del rilancio degli investimenti con le misure di industria 4.0 nel settore alimentare lo confermano oltre qualsiasi previsione. Adesso bisogna insistere in questo senso anche prorogando le misure di industria 4.0 per le quali le risorse vanno individuate ad ogni costo tagliando la spesa improduttiva”. Crescono in particolare le vendite verso la Russia e si consolidano le quote di mercato negli Stati Uniti e Francia.

Scopri sul sito www.isoil.com le tecnologie ISOIL Industria per il settore Alimentare.

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.